Come aprire i barattoli più ostinati, anche se hai le braccia deboli

Perché non dovresti mai essere sconfitto da uno stupido barattolo.

È capitato a tutti di dover aprire un barattolo di marmellata o sottaceti, ma dopo aver girato, grugnito e giurato che non chiederò aiuto, posso farlo da solo, rendersi conto che le nostre mani deboli non lo stanno svitando. Molti di noi cercano un’impugnatura in silicone, un gadget da cucina per aprire un barattolo o cercano di creare attrito con uno strofinaccio. Se però questi metodi falliscono, dovresti rivolgerti a uno di questi approcci intelligenti che potrebbero non essere nel tuo repertorio standard.

⚠️ Se spesso ti ritrovi a litigare con i barattoli, valuta l’idea di comprare uno apribarattoli come questo. Con un piccolo prezzo (meno di 10€) potrai finalmente dire addio a tutti quei barattoli impossibili da aprire.

Migliora la tua presa con la gomma (o una mano aperta)

Naturalmente, se il coperchio o le mani sono umide, non è un buon inizio. Dopo averli asciugati, il passaggio successivo più ovvio è utilizzare lo strofinaccio (o un pezzo di silicone aderente) per aumentare la forza di presa. Ma in mancanza di quelli, puoi provare un numero qualsiasi di altri aiuti gommosi, dall’involucro di plastica e dai guanti di gomma per piatti al posizionamento di uno spesso elastico attorno al coperchio. Ognuno di questi metodi migliorerà la tua presa. Puoi anche provare a usare una presa a mano aperta, che sembra difficile ma ti stupirà.

Prova a sbattere il coperchio (strategico)

Molti articoli suggeriscono di picchiettare sulla parte superiore e sui lati del coperchio con un “cucchiaio di legno” per rompere il sigillo. Il che suona bene, ma hai provato a “battere” ripetutamente il coperchio contro il bordo del bancone più vicino (mentre fai girare il barattolo in modo che il coperchio sia ugualmente picchiettato tutt’intorno)? Richiede finezza e autocontrollo.

Rompi il sottovuoto con un coltello o un cucchiaio

Se hai già provato il metodo del “colpo d’ariete” (sbattere la base del barattolo con il palmo aperto) senza alcun risultato, è il momento di ricorrere ad alcuni utensili. Inserisci un coltello da burro, un cucchiaio, un apribottiglie o un cacciavite a testa piatta sotto il bordo del coperchio e spostalo lentamente, usandolo come leva per sollevare il coperchio dal barattolo. Quando si apre, il sigillo è stato rotto e puoi svitarlo facilmente.

Riscalda il coperchio del barattolo

Il calore serve ad espandere il coperchio rendendolo meno stretto: far scorrere il coperchio sotto un flusso costante di acqua calda o metterlo capovolto in una ciotola di acqua calda (non bollente) per 30-60 secondi può fare la differenza. Puoi anche scegliere di scaldarlo con l’asciugacapelli, ma non usare le mani nude per aprire il coperchio in metallo: usa guanti o un asciugamano come barriera prima di aprire. (Questo approccio scioglierà anche le cose appiccicose che potrebbero tenere sigillato un barattolo già aperto).

Crea una maniglia con del nastro adesivo

Se nient’altro funziona, potrebbe essere il momento di mettere da parte il tuo orgoglio e chiedere a qualcuno di intervenire? No, certo che no, è ora di fare una maniglia con il nastro. Per questa opzione (non ortodossa), strappa un pezzo di nastro adesivo lungo circa 20 cm e attaccane alcuni cm sulla parte superiore, infilandone un po’ sotto il coperchio. Piega il nastro rimanente a metà per creare una “maniglia”. Ruota il barattolo in modo che il manico formi un angolo di 90 gradi con il nastro adesivo sul coperchio. Tenendo fermo il barattolo con la mano non dominante, tira la maniglia con la mano dominante. Tieni uno strofinaccio nelle vicinanze, perché la forza di estrarlo in questo modo può creare un pasticcio.

Quindi goditi i sottaceti della vittoria. Perché ciononostante, hai insistito.