3 hacks per la pulizia dell’argento fai-da-te

Prova questi semplici metodi per pulire velocemente ed efficacemente il tuo argento annerito.

Il modo migliore e più sicuro per pulire i pezzi d’argento appannati ed evitare che si anneriscano più rapidamente è con un buon lucido per argento, come il Argentil, che contiene ingredienti che si dissolvono e rimuovono l’appannamento lasciando dietro di sé un rivestimento protettivo per evitare la formazione di nuovo appannamento.

Ma se devi illuminare il tuo argento il prima possibile, prova uno dei metodi fai-da-te di seguito. Sappi solo che questi trattamenti non impediranno all’appannamento di tornare, e gli esperti di argento mettono in guardia dall’usarli troppo spesso, quindi usali, in particolare il trucco del dentifricio, solo per quando in casa hai finito il tuo Argentil (o equivalente) e hai bisogno di far risplendere i tuoi argenti.

Per i gioielli placcati in argento, evita lo sfregamento eccessivo per evitare di consumare la finitura in metallo.

Come pulire l’argento: 3 metodi veloci e fai da te

Ecco tre consigli veloci e a basso costo che ti permetteranno di pulire l’argento annerito: gioielli, posate e suppellettili vari.

Usa il detersivo per i piatti

Mescola alcune gocce di detersivo per piatti, possibilmente uno sgrassante, con acqua tiepida. Immergi un panno morbido (raccomandiamo la microfibra) nella soluzione e strofina l’argento per rimuovere l’appannamento. Sciacqua con acqua fredda e asciugare con un altro panno morbido.

Prova il bicarbonato di sodio

Pulire l’argento con il bicarbonato è uno di quei metodi della vecchia scuola che funzionano egregiamente ancora oggi. Se intendi rimuovere l’appannamento e l’annerimento più pesante, mescola tre parti di bicarbonato di sodio con una parte d’acqua. Bagna l’argento e applica la pasta ottenuta con un panno morbido e privo di pelucchi, anche in questo caso raccomandiamo la microfibra. Lavoralo per bene nelle fessure e gira il panno mentre raccoglie l’appannamento. Sciacqua bene e asciuga.

Prendi il dentifricio

Nello stesso modo in cui gli abrasivi delicati nel dentifricio rimuovono le macchie dai denti, possono anche rimuovere l’appannamento dai gioielli d’argento. Applica una piccola quantità di dentifricio in pasta bianca (non gel) su uno spazzolino o su un panno morbido e strofinarlo molto delicatamente sull’argento ossidato. Quindi, sciacqua bene con acqua tiepida e lucida con un panno morbido.