Prendersi cura della Forsizia, il segno giallo fiammeggiante della primavera

La forsizia in fiore è un tradizionale segnale di primavera. Ecco come e quando piantarla e come prendersene cura.

La forsizia è la pianta ideale per gli amanti del giardino che desiderano la massima resa con il minimo sforzo. Prende il nome dal botanico scozzese William Forsyth, la forsizia è talvolta conosciuta come “campanella d’oro”. Facilissima da piantare e curare, la forsizia è amata per le sue vivaci fioriture gialle, che sono a forma di campanella e crescono in grappoli. Sono anche popolari perché segnano prontamente l’inizio di un periodo dell’anno molto amato: la primavera.

A volte, la forsizia viene confusa dal tempo, infatti, può anche fiorire nel tardo autunno quando il freddo è interrotto da un clima insolitamente caldo.

Esistono diverse dimensioni di forsizia, che vanno da 1 metro 3 metri di altezza. Sebbene il più delle volte sia associata a fiori gialli brillanti, la forsizia in realtà varia in tonalità che vanno dal giallo pallido al quasi dorato. La varietà che pianti dovrebbe essere adatta al clima.

Dove piantare la forsizia

La forsizia è deliziosamente facile da piantare, poiché non è così esigente come alcune altre piante da fiore. Ecco alcuni fattori da considerare quando si sceglie un posto adatto a lei:

  • Scegli una posizione abbastanza grande da ospitare la varietà di forsizia che hai scelto, altrimenti dovrai potarla abbastanza spesso.
  • Assicurati che il punto sia in pieno sole dove la pianta riceverà un minimo di sei ore di luce solare.
  • Sebbene la forsizia sia nota per crescere in tutti i terreni, prova a piantare in un’area dove il terreno drena bene. Le radici non amano stare nel terreno umido per più di un’ora circa, quindi un terreno paludoso o basso che trattiene l’acqua non permetterebbe loro di crescere bene.

È anche importante considerare attentamente la posizione dal punto di vista estetico. Una volta che ha finito di fiorire, assomiglia a qualsiasi altro arbusto verde. Quindi, posizionala dove puoi goderti i fiori primaverili, ma dove si fonde con lo sfondo per il resto dell’anno.

Come prendersi cura della forsizia

La forsizia richiede poca manutenzione, ma richiede comunque alcune cure di base. Ecco cosa fare:

Piantare la forsizia

pianta forsizia

  • Scava una buca larga almeno il doppio della zolla. Lo stesso discorso vale per la profondità. Quindi, posiziona la forsizia nella buca e riempila di terra. Copri bene il terreno.
  • Innaffia la pianta fino al punto di saturazione. Ciò farà sì che il terreno diventi più compatto, quindi completa con altro terreno, se necessario. Almeno per la prima settimana, assicurati che la forsizia riceva molta acqua. Successivamente, annaffia bene una volta alla settimana.
  • Non fertilizzare la forsizia quando viene piantata. Invece, aspetta che sia rimasta nel terreno per circa un anno. Quindi, concima con una tazza di fertilizzante granulare, distribuiscilo intorno alla base della pianta e verso l’esterno di circa 40 cm. Dopodiché, la forsizia non richiede fertilizzanti, ma non farà male farlo una volta all’anno all’inizio della primavera.

Potare la forsizia

vaso pianta forsizia

Una corretta potatura della forsizia è la chiave per mantenere la pianta al meglio e produrre grandi fiori. Pota solo se necessario e dopo che le fioriture appassiscono per avere il massimo dei fiori.

  • Pota solo subito dopo che la pianta ha finito di fiorire per la stagione. I boccioli di questa pianta si formano l’estate prima della successiva fioritura primaverile. La potatura in qualsiasi momento diverso dalla fioritura elimina o riduce notevolmente la quantità di fiori primaverili.
  • Evitare la potatura eccessiva, perché una potatura eccessiva stimola una crescita eccessiva.
  • Per potare correttamente, rimuovere occasionalmente gli steli più vecchi (più grossi) a terra per contenere la crescita e incoraggiare una nuova crescita. Accorciare i rami ribelli, se necessario. Rimuovere non più di 1/3 degli steli più vecchi sulle piante mature alla volta. Nel complesso, rimuovere non più di 1/4 a 1/3 della massa totale della pianta per evitare un’esplosione di crescita eccessiva.

💡 La forsizia fiorisce solitamente in primavera, ma è possibile godersela tutto l’anno. I rami possono essere tagliati in pieno inverno, portati in casa e posti in un vaso di acqua pulita, e il calore della casa li farà fiorire all’interno, portando la primavera in casa anche con temperature rigide all’aperto!