Una bottiglia di vino aperta: Quanto dura e come conservarla?

Spesso apriamo una bottiglia di vino senza finirla. Cosa dobbiamo fare quando ciò accade? Se avanza una bottiglia di vino aperta, quanto dura? Qual è il modo migliore per conservarlo?

Il vino è un prodotto deperibile con una delle più lunghe conservazioni: se ben sigillato e di buona qualità, può durare anche decenni. Tuttavia, una volta aperto, il vino dura poco.

Quando il liquido viene a contatto con l’ossigeno, i tannini (sostanze presenti nelle bucce e nei vinaccioli) vengono stimolati dando luogo al processo di ossidazione che provoca nel tempo il deterioramento della qualità del vino trasformandolo in acido acetico. È importante sapere come si conserva il vino aperto e quanto tempo dura a seconda delle sue diverse caratteristiche.

Quanto dura il vino aperto? Come conserviamo una bottiglia?

Innanzitutto la prima regola per conservare una bottiglia aperta il più a lungo possibile è quella di richiuderla accuratamente. La soluzione migliore sarebbe utilizzare il suo tappo di sughero originale. Altrimenti esistono tappi specifici per bottiglie di vino aperte, che impediscono il contatto con l’aria e aiutano a mantenere il gusto il più a lungo possibile.

Altrettanto importante è il contenitore utilizzato per conservare il vino. Infatti più la bottiglia sarà vuota, più aria sarà contenuta al suo interno e meno tempo durerà il vino. Puoi sostituire la bottiglia quasi vuota con un contenitore di vetro più piccolo, per rallentare l’ossidazione.

Uno dei fattori che maggiormente incide sulla conservazione del vino stappato è la temperatura: non esporlo, quindi, a fonti di luce e di calore. La temperatura ideale è di 10-12°C per i vini bianchi e di 12-15°C per i rossi.

Le tipologie di vino: Se aperto, quanto dura?

vino

Le temperature di conservazione del vino variano a seconda della tipologia, della qualità e soprattutto della gradazione alcolica. Ecco le principali varietà e quanto durano se aperte e conservate correttamente:

  • Lo spumante non si conserva a lungo, da 1 a 3 giorni al massimo, in frigorifero e con tappo in metallo.
  • Il vino bianco chiaro, rosato e dolce riesce a durare in frigorifero dai 5 ai 7 giorni se ben chiuso con un tappo di sughero.
  • Il vino corposo, bianco e rosso si conserva in luogo fresco e asciutto, per 3-5 giorni, meglio se al buio e con tappo di sughero.

Oltre al frigorifero, il luogo ideale per conservare il vino più a lungo è la cantinetta da vino, che garantisce temperatura e umidità perfette alle tue bottiglie, proteggendole da luce, odori e vibrazioni dannose.

Cosa non fare: bere vino che è stato aperto per un mese

Il gusto del vino è però estremamente soggettivo: potrebbe perdere una parte della sua fragranza e non avere più le stesse caratteristiche di prima, ma avere comunque un buon gusto. L’importante è prestare attenzione al colore e all’opacità del liquido, per evitare di bere vino dal sapore sgradevole.

Per evitare di bere vino troppo vecchio, puoi usarlo in cucina per insaporire i tuoi piatti e aggiungere sapore ad alcune ricette a base di pesce o carne.