Come lavare i vestiti di seconda mano prima di indossarli

Come e perché disinfettare gli indumenti usati prima di indossarli. Se ordini da Vinted o adori fare shopping nei negozi dell’usato, troverai questo articolo particolarmente utile.

Le ultime tendenze parlano chiaro: il vintage è un must, così come l’acquisto di capi di seconda mano.

L’acquisto di abiti usati ti permette di trovare capi unici a prezzi molto convenienti, rendendo il tuo look esclusivo e di tendenza. Inoltre, l’acquisto di abiti di seconda mano aiuta a ridurre l’impatto ambientale dell’industria della moda, una delle industrie più inquinanti del mondo.

Ma possiamo fidarci dell’acquisto di vestiti di seconda mano? Ecco come pulirli perfettamente a casa.

In questo articolo di mostreremo come disinfettare i capi usati subito dopo l’acquisto in modo da rimuovere ogni residuo di sporco o batteri, rendendo i capi “nuovi” sicuri e profumati.

Igienizzare i capi usati: perché è importante

La prima regola da seguire quando si acquistano capi usati, qualunque sia la marca, il tipo di capo o il tessuto, è lavarli. Il fatto che un capo possa non avere macchie visibili non significa che sia pulito e igienizzato: gli indumenti non disinfettati possono contenere centinaia di germi e batteri, dannosi per la nostra pelle e per la nostra salute. Esistono diverse tecniche e rapide sicure che puoi mettere in pratica in casa per evitare problemi e rendere i tuoi vestiti di seconda mano perfettamente puliti e disinfettati.

Come lavare i capi che hai appena acquistato: passo dopo passo.

La prima cosa da fare dopo una giornata di shopping nei negozi dell’usato (o dopo aver ritirato la tue merce da Vinted) è mettere i vestiti in lavatrice. Ecco come fare:

1. Separali dal bucato quotidiano poiché i germi possono diffondersi su molti altri capi, anche ad alte temperature.

2. Lavali utilizzando un ciclo breve a bassa temperatura, per non rovinare i capi più delicati. In questo modo rimuoverai la maggior parte dello sporco prima di disinfettarli.

3. Togli i capi di seconda mano dalla lavatrice e immergili in una ciotola di acqua calda (non bollente) con una piccola quantità di detersivo disinfettante, in alternativa puoi usare un disinfettante in polvere per vestiti. Lasciare in ammollo per qualche ora.

4. Lavali nuovamente in lavatrice. Imposta il ciclo di sanificazione che rimuove il 99,9% degli allergeni. Se la tua lavatrice non ha questo lavaggio, procedi con il programma più adatto ai capi da lavare e assicurati di usare un buon detersivo igienizzante.

Questi passaggi ti restituiranno vestiti puliti, profumati e igienizzati. Se sei fissato con l’igiene e vuoi accertarti al 100% di aver pulito tutto, ricorri al vapore.

Asciugatrici, ferri da stiro o vaporizzatori (dispositivi da stiro verticali) hanno tutti funzione di vaporizzazione ideali per igienizzare i capi, rimuovendo anche gli ultimi residui di germi e batteri.