Come togliere la ruggine dall’acciaio inossidabile

Puoi recuperare utensili vintage ricoperti di ruggine con un po’ di bicarbonato di sodio e olio di gomito.

L’acciaio inossidabile, una lega di ferro che contiene il dieci percento di cromo, è un materiale molto resistente utilizzato in un’ampia gamma di prodotti per la casa e industriali. È resistente alla ruggine e all’appannamento grazie al film di cromo sulla sua superficie. Se questo film di cromo viene rimosso, l’utensile inizierà ad arrugginirsi.

Se alcune tue posate, pentole o altri utensili da cucina (e non) iniziano a mostrare opacità e segni di ruggine, leggi oltre per scoprire un semplice trucco che permette di rimuovere ruggine da acciaio inox.

Come togliere la ruggine dall’acciaio inossidabile

Nel caso in cui i tuoi utensili in acciaio inox abbiano ruggine, segui queste istruzioni per rimuoverla:

1. Mescola 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio in 2 tazze d’acqua.

2. Strofina la soluzione di bicarbonato di sodio sulla macchia di ruggine usando uno spazzolino da denti. Il bicarbonato di sodio non è abrasivo e solleverà delicatamente la macchia di ruggine dall’acciaio inossidabile. Inoltre non danneggerà la grana dell’acciaio inossidabile.

3. Risciacquare e pulire la macchia con un tovagliolo di carta bagnato. Vedrai la ruggine sul tovagliolo di carta.

Ecco alcuni suggerimenti generali sulla rimozione della ruggine dall’acciaio inossidabile:

  • Non utilizzare mai polveri abrasive forti, poiché graffiano la superficie e rimuoveranno la finitura.
  • Non usare mai la paglietta, poiché graffia la superficie.
  • Prova qualsiasi polvere abrasiva in un angolo dell’utensile, dove non sarà così evidente, così potrai testare se il prodotto graffia la superficie senza effettivamente rovinare una parte visibile dell’utensile.