Sale per lavastoviglie: cosa c’è da sapere

Ho bisogno di sale per lavastoviglie se uso le pastiglie (col sale) per i lavaggi? La risposta a questa domanda e molto altro qui di seguito.

Alcune lavastoviglie utilizzano il “sale ammorbidente” per attenuare gli effetti dell’acqua dura sulle stoviglie. Quanto sale mettere in lavastoviglie? Il sale è davvero necessario, anche se uso le pastiglie per lavastoviglie con sale? Dove si mette il sale nella lavastoviglie?

Nelle righe a seguire risponderemo a tutte queste domande.

A cosa serve il sale nella lavastoviglie

Alcune lavastoviglie utilizzano il sale per ridurre l’accumulo di acqua dura. Il sale aiuta ad ammorbidire l’acqua dura in modo che i bicchieri risultino lucidi, puliti e privi di macchie d’acqua.

L’acqua dura contiene alti livelli di carbonato di calcio, noto anche come calce. L’uso di acqua dura in una lavastoviglie può causare la formazione di calcare sugli utensili e può potenzialmente danneggiare l’elettrodomestico. Ecco perché è fondamentale addolcire l’acqua che ha una durezza superiore a una certa soglia.

Ingredienti sale per lavastoviglie

Il sale per lavastoviglie, come il sale da cucina, è costituito da cloruro di sodio. Tuttavia, il sale per lavastoviglie viene fornito in granuli grossolani per evitare di ostruire il serbatoio del sale della lavastoviglie mentre il sale da cucina viene macinato finemente. Anche se potrebbe essere allettante, non usare il sale da cucina nella lavastoviglie. Ciò potrebbe danneggiare il sistema di addolcimento dell’acqua.

Pastiglie per lavastoviglie “all-in-one” e sale per lavastoviglie

Molte pastiglie (o tabs) “all-in-one” contengono sale per lavastoviglie. Quindi potresti chiederti: ho bisogno di sale per lavastoviglie se uso le pastiglie con sale? La risposta a questa legittima domanda è: dipende dalla durezza dell’acqua.

Se vivi in ​​una zona con acque dure, il sale è essenziale per bicchieri puliti ogni giorno e per un apparecchio che funzionerà in modo affidabile a lungo termine. Se invece la tua acqua non è dura, le pastiglie per lavastoviglie “all-in-one” sono sufficienti.

Come mettere il sale in lavastoviglie e dove si mette

Aggiungere il sale per lavastoviglie utilizzando un imbuto. Il serbatoio è accessibile dal “pavimento” della lavastoviglie. Svita il tappo e, utilizzando l’apposito imbuto, versa il sale per lavastoviglie.

Per evitare potenziali danni all’interno della macchina, avvia sempre un carico subito dopo aver riempito il serbatoio del sale. In questo modo il sale residuo non corrode l’interno metallico della lavastoviglie.

Se hai perso l’imbuto “originale” della tua lavastoviglie, puoi acquistarne uno compatibile (circa 4€).

Ripeti questo passaggio una volta al mese, o quando inizi a notare un notevole appannamento e accumulo calcareo sulle tue stoviglie. Inoltre, tieni presente che molte lavastoviglie hanno una spia per il sale.

Il simbolo del sale è rappresentato da una “S” (in realtà sono due frecce). Se la tua lavastoviglie presenta una spia accesa sotto questo simbolo, vuol dire che è ora di aggiungere sale.

Sale per lavastoviglie: quale usare?

Se non sai quale sale usare per la tua lavastoviglie, vai sul sicuro e acquistane uno della Finish o della Nuncas. Sono i migliori attualmente in commercio.

Ovviamente, ne esistono tanti altri.

Bene, ora sai a cosa serve il sale nella lavastoviglie, dove si mette e molto altro ancora. Le tue stoviglie ringrazieranno!