Smetti di conservare questi oggetti nel tuo cassetto delle cose inutili

Puoi davvero evitare che il tuo cassetto diventi un accumulo di “ciarpame”.

Anche le persone più ordinate hanno un cassetto in cui buttano cuffie aggrovigliate, nastro adesivo, vecchie lire e una pallina da golf solitaria semplicemente perché conducono una vita frenetica e non hanno tempo per rimettere tutto al posto giusto.

Dovrai pero’ pulirlo periodicamente. Controllalo frequentemente per aggiungere o eliminare piccoli oggetti, installare divisori. Perché sì, il tuo cassetto è pieno di cose casuali, ma dovrebbero essere cose che usi frequentemente o a cui devi accedere rapidamente in caso di emergenza. Ecco alcuni elementi che puoi rimuovere oggi.

Fai ordine nel tuo cassetto delle inutilità

Ecco cosa dovresti buttare via per svuotare (e riordinare) il tuo cassetto delle inutilità.

Oggetti affilati o arrugginiti: Potrebbe servirti subito un cacciavite, ma gli oggetti affilati e magari arrugginiti, non dovrebbero essere tenuti accanto a bacchette di scorta per le tue cene giapponesi, o confezioni di condimenti. Lo stesso vale per le forbici e le batterie aperte e scariche.

Bustine di salsa: lo sappiamo, è uno spreco buttarle. Ma hai davvero bisogno (e userai mai) 46 bustine di ketchup, maionese e senape? Se proprio non riesci a buttarle, regalale a un amico che le usa spesso.

Menu da asporto: Anche se ormai non hai più bisogno del menù cartaceo, in quanto puoi ordinare online, puoi tenere nel cassetto il menù che usi più spesso e buttare via gli altri. E non te ne servono cinque, anche se provengono dal tuo posto preferito. (Ricorda, ne riceverai un altro la prossima volta che ordini, che sarà probabilmente la prossima settimana).

Vecchi elastici: non conservare tutti gli elastici, ma solo quelli che non sono aggrovigliati, vecchi, o sfilacciati. Butta il resto.

Oggetti rotti: tutti abbiamo un piccolo pezzo di plastica o ceramica nel cassetto delle inutilità. Magari appartiene ad una tazza che ti è caduta a terra o è parte di qualche sportello di un giocattolo o di elettrodomestico. Indipendentemente da cos’era nella sua vita precedente, ora è solo spazzatura. Quindi, a meno che tu non voglia impegnarti a riparare l’oggetto in questione entro una settimana, butta tutti i pezzi rotti (e gli oggetti più grandi a cui erano attaccati una volta).

Cavi casuali: ecco il mistero. Se non usi nessuno di quei cavi da un anno (o quattro), significa che non usi più nemmeno il dispositivo a cui appartiene. Quindi perché li stai tenendo? Butta via tutto.

Posta (spazzatura): alcuni direbbero che è meglio riporre la posta del giorno in un cassetto piuttosto che lasciarla ingombrare sul piano di lavoro. Anche se questo può rivelarsi vero, è meglio non esagerare: apri il cassetto, ordina, archivia, e butta via tutto quello che non serve.

Vecchie ricevute: tutti tendiamo ad accumulare gli scontrini. Ma, a meno che tu non abbia intenzione di chiedere un rimborso, è del tutto inutile tenere le ricevute. Inizia liberandoti di quelle più vecchie (le riconoscerai, saranno logore e sbiadite) e tieni solo quelle che ti servono davvero.

Buoni: i buoni hanno maggiori probabilità di essere utilizzati se sono visibili; appuntali alla porta del frigorifero, o nel portafoglio. Per essere sicuro di poterne usufruire.

Documenti importanti: indipendentemente dal fatto che tu legga o meno i manuali di istruzioni, è una buona idea conservarli tutti in un punto, dove non possono bagnarsi, o strapparsi. Lo stesso vale per tutto ciò che riguarda tasse, bollette, buste paga, assicurazioni, investimenti o conti bancari. Cerca solo di non conservare manuali d’uso di prodotti che non hai più o documenti così vecchi da non avere più nessun valore e utilità.

Souvenir: portachiavi, braccialetti elastici, magneti, cartoline e simili non devono intasare il tuo cassetto. Quindi, anche se per te sono cose utili e che desideri tenere, dovresti spostarli in qualche altro posto, come una scatola dei ricordi o iniziare ad usarli (es. portachiavi e magneti). Il perché è molto semplice: questi piccoli oggetti generalmente intasano il cassetto. E se non riesci nemmeno ad aprirlo, che senso ha un cassetto delle inutilità?