Come recuperare il miele cristallizzato

Tutto ciò che serve per recuperare il miele cristallizzato è un po’ di acqua e calore.

Sei pronto per fare il tè e vai all’armadietto per prendere un po’ di miele. Quando afferri il barattolo, però, ti rendi conto che si è cristallizzato nel tempo. Per fortuna, tuttavia, ciò non significa che non puoi risolvere la cosa.

Perché il miele si cristallizza

Che cos’è la cristallizzazione, però? Se hai mai notato che il tuo miele diventa torbido o sembra avere dei piccoli punti, questa è la cristallizzazione. Ciò accade quando l’acqua e il glucosio (un tipo specifico di zucchero) iniziano a separarsi. Non ha nulla a che fare con il tuo miele che va a male, ed è per questo che puoi recuperarlo.

Come recuperare il miele cristallizzato

miele

Per recuperare il miele cristallizzato, metti il ​​barattolo in una pentola di acqua calda. Mescola delicatamente mentre l’acqua inizia a scaldarsi. Mantieni il calore a un livello medio-basso in modo che non si surriscaldi e potenzialmente alteri il sapore. Dopo alcuni minuti di riscaldamento, i cristalli saranno spariti e il tuo miele sarà tornato alla tua consistenza preferita.

⚠️ Anche se potrebbe sembrare una buona idea mettere il miele nel microonde per una soluzione rapida, si scalderà troppo velocemente, quindi è meglio evitare.

Come evitare che il miele cristallizzi

Una volta che il tuo miele è stato recuperato, la chiave per mantenerlo in buone condizioni è conservarlo correttamente. Va tenuto a temperatura ambiente, poiché il freddo è ciò che separa lo zucchero. Se stai conservando il miele in frigorifero, è ora di spostarlo sul piano di lavoro o nella dispensa.