Come pulire davvero i vetri dell’auto

Guarda più chiaramente e guida in modo più sicuro usando questa semplice guida.

La pulizia dei finestrini dell’auto è qualcosa che vorresti fare costantemente ma non ci riesci mai. Ogni volta che sali e ti allacci le cinture, il tuo parabrezza striato e macchiato di insetti ti fissa (letteralmente), chiedendo attenzione.

Certo, forse laverai pigramente i vetri con il tergicristalli una volta ogni tanto, ma puoi fare di meglio. E ci vorranno solo dieci minuti al massimo. Seriamente, questo compito è così semplice che ti starai chiedendo perché hai aspettato così tanto per farlo. Lavare i vetri dell’auto è come comprare nuovi occhiali da sole: rimarrai sbalordito da quanto meglio puoi vedere attraverso di essi, dopo esserti abituato a scrutare attraverso sporcizia o escrementi.

Assicurati di utilizzare un movimento su e giù per pulire l’esterno dei finestrini e un movimento laterale per pulire l’interno. Come mai? Perché se vedi delle strisce, saprai esattamente da che parte guardare. Non dimenticarti dei parabrezza e i finestrini laterali.

Da dove cominciare? Pulisci i vetri per ultimo, dopo aver finito di pulire il resto della tua auto. In questo modo, sarai sicuro di rimuovere tutto lo sporco residuo e non rovinare i vetri successivamente. Prima di pulire i finestrini, usa l’aspirapolvere (o almeno le tue mani!) per rimuovere tutte le foglie, i ramoscelli e i detriti dall’area in cui risiedono le spazzole del tergicristallo.

Inizieremo con l’esterno dei vetri, iniziando dal parabrezza anteriore e da quello posteriore. È meglio lavare i vetri della tua auto mentre è parcheggiata in un posto ombreggiato.

Inizia spolverando i parabrezza con uno straccio asciutto per rimuovere il polline e lo sporco, in modo da non strofinarli una volta applicato il detergente. Non saltare questo passaggio. E se i finestrini della tua auto sono estremamente sporchi, puoi usare uno straccio imbevuto d’acqua per pretrattarli, ma lasciali asciugare all’aria o asciugarli con uno straccio pulito prima di applicare un prodotto per la pulizia.

Per pulire in modo più produttivo i vetri della tua auto, ti consigliamo di utilizzare un detergente per vetri  specifico per la pulizia dei vetri delle auto. La maggior parte dei normali detergenti per vetri contengono ammoniaca che può danneggiare o erodere le guarnizioni di gomma attorno ai finestrini dell’auto.

Ora puoi spruzzare il detergente per vetri direttamente sul parabrezza e pulirlo con un panno in microfibra (o salviette di carta) oppure versare il detergente per vetri in un secchio e applicarlo con una spugna. È meglio seguire le indicazioni sull’etichetta del detergente, soprattutto se è una formula concentrata e deve essere diluita. Se i tuoi vetri sono particolarmente sporchi, il metodo del secchio e della spugna potrebbe rivelarsi più efficace. Finisci ogni vetro mentre procedi pulendolo con un panno in microfibra pulito e asciutto una volta che il detergente per vetri si è asciugato all’aria, in modo da eliminare le strisce.

💡 Come lavare i panni in microfibra, a mano e in lavatrice

Per le macchie particolarmente ostinate che in qualche modo hanno resistito alla pulizia iniziale, puoi provare con una varietà di prodotti. Sebbene ci siano prodotti per la pulizia commerciali specifici orientati a questo compito, puoi anche utilizzare prodotti per la casa di base come il bicarbonato di sodio o l’alcol isopropilico sulle macchie dei vetri difficili da rimuovere. Puoi anche provare a stendere uno straccio imbevuto della soluzione detergente sopra le macchie per diversi minuti prima di provare a pulire di nuovo il vetro.

Un altro consiglio collaudato è lavare quei vetri con acqua saponata (es. Svelto per le sue proprietà antigrasso). Questo eliminerà quelle macchie, ma in seguito dovrai risciacquare e asciugare i vetri.

Passa dopo ai finestrini laterali. Abbassa tutti i finestrini abbastanza da poterci passare la mano per pulire lo sporco nella parte superiore che si annida all’interno della guarnizione in gomma, sia all’interno che all’esterno. Lascia asciugare la soluzione detergente all’aria o asciuga la parte superiore delle finestre con un panno in microfibra. Continua a spruzzare e pulire il resto dell’esterno di ciascun finestrino con un movimento laterale su e giù o destra e sinistra. Non importa in quale direzione pulisci, purché ti ricordi di pulire nella direzione opposta quando fai l’interno dei finestrini.

💡 Ricordi il nostro consiglio all’inizio di questo articolo? Se pulisci l’interno e l’esterno dei vetri in direzioni opposte, sarà più facile diagnosticare eventuali fastidiose macchie in seguito. Indipendentemente dal modo in cui pulisci, inizia dall’alto e scendi verso il basso per evitare segni di gocciolamento.

Non tralasciare gli specchietti esterni laterali, sono di vetro anche loro sai?

Ok, ora sali in macchina e pulisci gli interni di tutti i finestrini seguendo le stesse linee guida dell’esterno. Inizia con il parabrezza anteriore, che è certamente il più fastidioso. La sua forma inclinata combinata con il cruscotto rende la pulizia della parte inferiore del parabrezza interno una sorta di sfida. Usa lo straccio imbevuto di soluzione. Quindi, pulisci l’interno di tutti i finestrini laterali, ricorda: nella direzione opposta a quella in cui hai pulito l’esterno.

Ora pulisci l’interno del parabrezza posteriore allo stesso modo di quello anteriore.

Passiamo ora ai tergicristalli. Finché utilizzi la pulizia del vetro pensata per i vetri delle automobili, puoi usarla anche per pulire le spazzole del tergicristallo. Se hai pulito il parabrezza ma non le spazzole del tergicristallo, quanto tempo ci vorrà prima che lo sporco delle spazzole del tergicristallo ritorni sul parabrezza?

Se i finestrini della tua auto hanno ancora della sporcizia evidente, potrebbe essere dovuto all’acqua dura. Se ci sono punti bianchi incrostati che si aggrappano ai vetri, potrebbe essere dovuto al magnesio, al calcio o al calcare nell’acqua o forse all’acqua di un autolavaggio che hai usato di recente. Per pulire le macchie di acqua dura, che in realtà lasceranno macchie a lungo termine sui finestrini dell’auto se non vengono rimosse, puoi preparare una soluzione detergente fai-da-te con acqua distillata, aceto e alcol denaturato. Aggiungi un cucchiaio di aceto bianco a una miscela 1:1 di acqua distillata e alcol denaturato (di solito una tazza di ogni liquido dovrebbe essere sufficiente). Metti la miscela in un flacone spray e usala per individuare le macchie. Pulisci e poi lucida i vetri con un panno in microfibra asciutto.

💡 Se sei davvero in difficoltà o in viaggio e i finestrini della tua auto sono estremamente sporchi e hanno bisogno di una pulizia immediata, le salviette per neonati sono una buona soluzione temporanea e dovrebbero andar bene.

Ora finalmente il tuo campo visivo è migliorato, i finestrini dell’auto puliti hanno sicuramente i loro vantaggi.