aglio nero

Aglio nero: proprietà e benefici

Hai mai sentito parlare dell’aglio nero? Non si tratta di un prodotto guasto, ma di un prodotto completamente naturale che offre numerosi benefici per la salute.

L’aglio nero viene ottenuto dal comune aglio bianco attraverso un particolare processo che ne modifica il colore e la consistenza, rendendolo più morbido.

Le origini

L’origine dell’aglio è incerta, ma si ritiene che sia stato utilizzato dagli antichi Egizi, dai Greci e dai Romani sia come farmaco nei riti magici che come alimento.

Nel 2004, in Corea, è stato creato l’aglio nero attraverso la fermentazione dei bulbi di aglio fresco a una specifica temperatura ed umidità. Questo alimento si è poi diffuso in America ed Europa.

Il processo di fermentazione dura 30 giorni e non prevede l’utilizzo di conservanti o additivi. In seguito, l’aglio viene lasciato fermentare per altri 45 giorni, durante i quali assume il caratteristico colore nero. Grazie a questo processo, gli spicchi diventano più morbidi e delicati, e il sapore pungente dell’aglio tradizionale viene eliminato, lasciando un retrogusto di liquirizia.

L’aglio nero è noto per essere facilmente digeribile e non avere odore, motivo per cui è stato definito un “aglio a prova di bacio”. Inoltre, ha un sapore molto più dolce rispetto all’aglio tradizionale e numerose proprietà benefiche per l’organismo.

Nonostante il suo colore nero possa suscitare dubbi, l’aglio nero è un alimento da non sottovalutare.

Proprietà e benefici

L’aglio nero e l’aglio tradizionale hanno proprietà e benefici simili, ma differiscono in alcuni aspetti. L’aglio nero ha meno allicina ma una maggiore concentrazione di antiossidanti che aiutano a prevenire l’invecchiamento e proteggere il cuore. È considerato un super-alimento e può essere utilizzato come integratore per mantenersi in forma. La versione nera dell’aglio è più efficace nella riduzione dei tumori rispetto a quella tradizionale.

Inoltre, l’aglio nero contiene un particolare composto solforoso chiamato s-allylcycteine (SAC) che aiuta a ridurre il colesterolo e può essere utile nella cura della psoriasi.

A differenza dell’aglio bianco, l’aglio nero contiene il doppio del fosforo e una buona quantità di calcio e proteine.

L’aglio nero offre numerosi benefici per il nostro organismo. In primo luogo, previene le malattie cardiovascolari grazie all’alto contenuto di allicina, che ha proprietà antiossidanti e antipertensive. Inoltre, è un ottimo diuretico grazie all’elevato contenuto di potassio, ed è quindi consigliato per chi soffre di ritenzione idrica, edemi o problemi renali.

Il consumo di aglio nero aumenta la produzione di collagene, rendendolo un cibo ideale per chi ha problemi cutanei come dermatite, acne, psoriasi o rosacea. Inoltre, l’aglio nero è un potente rimedio naturale per migliorare le difese immunitarie e combattere virus e batteri, nonché per combattere la stanchezza cronica o legata allo stress o alla mancanza di sonno. È quindi un alimento indicato per gli sportivi o per chi desidera migliorare la propria resistenza fisica.

L’aglio nero è anche un ottimo antiossidante, che aiuta a prevenire l’invecchiamento precoce delle cellule e a combattere i radicali liberi che possono causare molte malattie. Tra gli altri benefici dell’aglio nero, ricordiamo la sua capacità di alleviare le difficoltà respiratorie come asma o allergie, nonché di ridurre i sintomi del raffreddore, della faringite, della laringite e di altri problemi respiratori comuni.

Infine, l’aglio nero è una soluzione naturale per combattere lo stress e il nervosismo in eccesso. Aiuta a calmare l’ansia, a combattere l’insonnia, a ridurre l’irritabilità e il malumore.

Come cucinarlo

L’aglio classico è un ingrediente essenziale per molti piatti, ma anche l’aglio nero può essere un’alternativa interessante in cucina.

Ci sono molte possibilità per utilizzare l’aglio nero: può essere mangiato crudo o cotto, come parte di una pasta aglio, olio e peperoncino tradizionale, o nelle zuppe, o ancora per dare sapore a carne, pesce e verdura. Grazie alla sua consistenza morbida, può anche essere spalmato sul pane. Tuttavia, è importante non coprirlo con salse troppo forti per non perdere la delicatezza del suo gusto.

L’aglio nero può essere conservato in luoghi asciutti per circa un anno, ma è meglio tenerlo in frigorifero per evitare che l’umidità ne rovini le proprietà.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2022 - 2024 Talki.blog | Sito in aggiornamento.