sale grosso

Deumidificatore fai da te con il sale grosso

Se hai problemi di umidità in casa e stai cercando una soluzione economica e naturale, potresti considerare l’opzione di costruire un deumidificatore fai da te utilizzando del sale grosso.

In questo articolo esploreremo i benefici del sale grosso come assorbitore di umidità e ti guideremo passo dopo passo nella creazione di un deumidificatore fai da te efficace e semplice da realizzare.

Scopri come ridurre l’umidità in casa in modo naturale e conveniente con il deumidificatore fai da te al sale grosso.

Fai da te un deumidificatore per la casa

Assicurarsi che gli ambienti in casa siano asciutti potrebbe diventare essenziale, specialmente in certe stagioni. Non è sempre indispensabile utilizzare impianti e apparecchi elettrici, i quali spesso comportano consumi energetici elevati. Il risparmio è facilmente ottenibile.

È possibile impiegare dei rimedi naturali, come ad esempio questo deumidificatore fai da te che ti presentiamo, semplice da realizzare utilizzando solo materiali riciclati e ingredienti naturali. Vediamo insieme i passaggi da seguire:

Occorrente

  • Un recipiente di plastica con un coperchio.
  • 100 grammi di sale grosso.
  • Una bustina di organza con un laccetto o una calza di nylon.
  • Un paio di forbici.

Procedimento

  • Prendi un contenitore di plastica riciclata, come una vaschetta per il gelato, e praticaci dei piccoli fori con delle forbici appuntite.
  • Metti nel contenitore 100g di sale grosso racchiuso in un sacchetto di organza da bomboniera, sigillato con un laccetto. In alternativa, puoi usare una vecchia calza di nylon per lo stesso uso.
  • Osserva come il sale attira l’umidità, diventando bagnato e facendo sì che l’acqua si accumuli sul fondo della vaschetta. Più rapidamente sale il livello dell’acqua, più umido è l’ambiente.
  • Quando il sale diventa troppo bagnato e perde la sua capacità assorbente, puoi metterlo in forno per asciugarlo e riutilizzarlo nuovamente.

Deumidificatore fai da te per la cantina

Puoi anche realizzare un progetto casalingo più strutturato, utilizzando un sistema di deumidificazione naturale fai da te, per contrastare il problema dell’umidità nella cantina. In questo caso, si utilizza il cloruro di calcio bi-idrato al posto del sale grosso, poiché è più efficace e adatto a questo uso, considerando l’umidità maggiore da eliminare. Puoi utilizzare contenitori in plastica, tubi metallici e collant per creare un deumidificatore naturale più potente ed efficace. Nel caso di intervento per la rimozione della muffa, è consigliabile applicare della pittura termica per prevenire una nuova comparsa sulle pareti.

Consigli per prevenire l’umidità

Per contrastare la diffusione dell’umidità tra le pareti domestiche, è possibile applicare alcune abitudini quotidiane che limitano la formazione di aree umide e muffe negli angoli dei muri.

Soprattutto in cucina e bagno, ambienti più soggetti all’umidità, è consigliabile arieggiare spesso.

Anche nelle altre stanze, è utile aprire le finestre almeno una volta al giorno per alcuni minuti. Questa è la prima buona abitudine da adottare.

Nei giorni più asciutti e soleggiati, è consigliabile prolungare l’apertura delle finestre, a meno che le temperature non siano estremamente basse.

Inoltre, è consigliabile accendere la cappa durante la cottura per ridurre il vapore in casa o azionare una ventola in bagno subito dopo la doccia.

Durante l’inverno, può capitare di dover asciugare i panni in casa a causa delle condizioni meteorologiche avverse all’esterno, impedendo di arieggiare la casa come si dovrebbe. In questa situazione, l’umidità dei vestiti bagnati si riversa nell’ambiente. Una soluzione poco diffusa ma efficace è aiutare l’asciugatura dei vestiti con un ventilatore.

Anche l’eccessiva innaffiatura delle piante domestiche può creare problemi di umidità, quindi è consigliabile bagnarle con parsimonia, evitando il ristagno dell’acqua nel sottovaso per giorni.

Conclusioni

Il deumidificatore fai da te con il sale grosso è un’ottima soluzione economica e naturale per ridurre l’umidità in casa. Con pochi materiali e un semplice processo, è possibile realizzare un dispositivo efficace e sicuro. Tuttavia, è importante tenere conto delle dimensioni dell’ambiente e della quantità di umidità presente, in modo da assicurarsi che il deumidificatore sia in grado di svolgere il suo compito in modo efficiente. In ogni caso, questa soluzione può essere un valido aiuto per migliorare la qualità dell’aria e prevenire danni causati dall’umidità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2022 - 2024 Talki.blog | Sito in aggiornamento.