rubinetto

Il problema di una bassa erogazione di acqua calda dai rubinetti può causare disagi e compromettere il benessere della famiglia. È importante capire le cause di questo problema per risolverlo rapidamente.

Anche se ci sono diverse possibili cause, in alcuni casi è possibile risolvere il guasto senza l’aiuto di un tecnico specializzato.

Il rubinetto emette poca acqua calda, perché?

Quando si ha un problema con la pressione dell’acqua o la sua erogazione dal rubinetto, è importante capire se è necessario fare da sé o chiamare un esperto. Ci sono diversi fattori da considerare, come la differenza tra il getto dell’acqua calda e fredda o se il problema riguarda solo un rubinetto specifico.

Se il problema è limitato a un singolo rubinetto, potrebbe non essere un guasto alla caldaia o al boiler, ma piuttosto un problema con il miscelatore stesso. Al contrario, se la pressione dell’acqua calda è bassa in generale, se l’acqua calda impiega molto tempo ad arrivare o se non esce affatto da un rubinetto, potrebbero essere necessari interventi di un esperto.

Ad esempio, se non esce acqua calda dal rubinetto, potrebbe esserci un problema con il sistema di riscaldamento e richiedere l’intervento di un professionista. Se invece esce poca acqua calda dal rubinetto, di solito basta chiamare un idraulico, ma se il problema è specifico all’acqua calda, potrebbe essere meglio consultare un tecnico specializzato in caldaie.

Qual è la ragione per cui il rubinetto eroga una quantità limitata di acqua calda?

Se l’erogazione di acqua calda dal rubinetto è scarsa, è probabile che ci sia un problema con la caldaia o lo scaldabagno. Se invece l’erogazione di acqua fredda è scarsa, potrebbe esserci un’ostruzione nella parte finale dell’impianto idrico, vicino al miscelatore.

Per prima cosa, apri completamente il miscelatore per verificare se c’è una scarsa erogazione in entrambe le direzioni, solo per l’acqua calda o solo per l’acqua fredda.

Questo semplice controllo potrebbe aiutare il tecnico a capire il problema anche a distanza e, se è un problema che può essere risolto facilmente, potrebbe suggerire come ripararlo autonomamente.

È importante ispezionare ogni miscelatore in casa, verificando se c’è una scarsa erogazione di acqua calda solo nel rubinetto della cucina o se l’anomalia si verifica anche in bagno, controllando sia la doccia che il lavabo e il bidet.

Questo aiuterà il tecnico a capire meglio la situazione e a proporre una soluzione. In alcuni casi, potrebbe consigliare di svitare l’aeratore vicino alla filettatura per verificare se è ostruito da calcare o altri residui.

Se questo non risolve il problema, potrebbe essere necessario un intervento di manodopera specializzata per capire meglio le cause della scarsa erogazione di acqua dal rubinetto.

Poca pressione

Ci possono essere diverse ragioni per una bassa pressione dell’acqua calda o per una pressione insufficiente per soddisfare le esigenze famigliari. Di seguito sono elencate le cause più probabili, considerando i problemi più comuni che possono verificarsi con rubinetti, caldaie e impianti idrici.

Rubinetto otturato

Se, dopo aver svitato e pulito l’ugello della bocca d’erogazione, il getto dell’acqua dal rubinetto risulta poco potente, potrebbe essere a causa di un’ostruzione nel miscelatore. Questo problema può essere causato dalla presenza di ruggine o particelle nella cartuccia, negli attacchi dell’acqua o nelle guarnizioni. Per verificare ciò, è consigliabile chiamare un tecnico specializzato che smonterà la leva del miscelatore o l’intero corpo per pulire le varie parti da eventuali sporco.

Pressione dell’acqua nella caldaia

Se l’acqua calda non esce o non è abbastanza calda quando apro il rubinetto o il miscelatore, potrebbe essere un problema legato alla pressione dell’acqua nella caldaia. Per risolvere questo problema, è sufficiente controllare il livello di pressione sull’apparecchio e, utilizzando la levetta apposita, riportarlo a un valore compreso tra 1 e 1,5 bar.

Filtro

Spesso, la bassa pressione dell’acqua calda o la mancanza completa di erogazione possono essere causate dall’accumulo di calcare nello scambiatore della caldaia. Per risolvere questo problema, un tecnico può eseguire una pulizia utilizzando specifiche soluzioni o, se necessario, sostituire il filtro se non può essere riparato.

Guasto della pompa caldaia

Un’insufficiente pressione dell’acqua calda potrebbe derivare da un guasto alla pompa della caldaia. Se il sistema funziona correttamente, l’acqua dovrebbe raggiungere il rubinetto con una pressione adeguata, ma se la pompa non funziona correttamente, la pressione può essere significativamente influenzata. Le cause possono essere diverse, ma spesso sono legate anche alla presenza di acqua dura. Tuttavia, il problema può essere facilmente risolto contattando un professionista termoidraulico e, nel lungo termine, prevedendo una regolare manutenzione.