insetto forbice

Forbici insetti in casa: da dove vengono

Le forbici insetti in casa possono essere un fastidioso problema per molte persone. È importante capire da dove provengono questi insetti e come prevenirne l’infestazione.

In questo articolo esploreremo le possibili fonti di ingresso degli insetti in casa e forniremo consigli su come tenerli lontani.

Se hai notato la presenza di insetti forbici in casa, continua a leggere per scoprire da dove potrebbero provenire e cosa puoi fare per proteggere la tua abitazione.

Le origini e la leggenda

Ci sono molti modi per chiamarli, da forbicine a forbicicchia, da forficola a tagliaforbici, da insetti forbice a forfecchia. Il loro nome biologico è Forficula auricularia, ovvero forficola dell’orecchio, ma non hanno nulla a che fare con l’orecchio, se non per una vecchia credenza medievale. In quel periodo si credeva che questi insetti, con le chele a forbice sul retro del dorso, entrassero nelle orecchie delle persone per deporvi le loro 50 uova. Ovviamente non è vero, ma la loro presenza in casa o nel giardino è comunque fastidiosa, anche se non dannosa in modo eccessivo.

Forbicine, fastidiosi insetti in casa: come fare per tenerli lontani

Le forbicine sono insetti con un corpo allungato e appiattito, dotato di piccole tenaglie (cerci) che sporgono dall’addome, conferendo loro un aspetto inquietante. Non sono velenose né diffondono malattie, ma pizzicano solo per difendersi dai loro simili e dagli eventuali esseri umani. Il loro pizzicore causa solo un lieve rossore alla pelle, ma non accade se non vengono infastidite. Le pinzette servono anche per accoppiarsi e per alimentarsi. Questi insetti sono attivi durante la notte, preferendo l’umidità, mentre durante il giorno si nascondono nelle crepe dei muri o nella corteccia degli alberi poiché non amano la luce.

Come tenere lontane le forbicine

Questi insetti sono soliti infestare ambienti umidi, come scantinati privi di ventilazione o luoghi con presenza di muffe. Inoltre, sono attratti dallo sporco e dalle foglie, quindi è consigliabile rimuovere tutto ciò che potrebbe attirarli. È utile avere un deumidificatore in casa per prevenire la loro presenza.

Preferiscono le aree umide e possono essere utili nelle nostre aree esterne poiché si nutrono di formiche, pidocchi delle piante e altri piccoli insetti parassiti dell’orto e del giardino. Tuttavia, se la presenza di insetti è eccessiva, è necessario eliminare mucchi di foglie e resti vegetali per rendere l’ambiente più asciutto possibile. Bisogna prestare particolare attenzione alle aree seminterrate, che sono l’ambiente ideale per i piccoli ospiti.

Un altro metodo consiste nel posizionare dei vasetti di terracotta capovolti vicino alle piante infestate, le forbicine si rifugeranno all’interno del vaso durante la mattinata successiva. Così, il giorno seguente potremo raccogliere le forbicine direttamente dal vaso e allontanarle mettendole in un campo incolto e lontano.

Conclusioni

È importante tenere d’occhio le possibili fonti di infestazione degli insetti in casa e applicare misure preventive per evitare che si diffondano. Pulizia regolare, riparazione di crepe e fessure e ambienti poco umidi possono contribuire a ridurre al minimo la presenza di insetti indesiderati.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2022 - 2024 Talki.blog | Sito in aggiornamento.