lupini

I lupini sono legumi molto versatili in cucina e vengono spesso consumati come snack. Sono ricchi di benefici nutrizionali, tra cui proteine e fibre, e sono perfetti per coloro che seguono una dieta vegetariana, senza glutine o per chi vuole dimagrire.

Inoltre, grazie alla loro capacità saziante, possono essere utilizzati in molte ricette per variare la propria alimentazione.

Questi alimenti sono benefici per il benessere del cuore e dell’intero sistema circolatori. Scopriamo insieme tutti i benefici.

Cosa sono i lupini

I lupini sono un tipo di legumi che vengono prodotti dalla pianta Lupinus albus, che fa parte della famiglia delle Fabaceae. Questa pianta è conosciuta fin dai tempi antichi ed è originaria dei paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente. In Italia, viene coltivata principalmente in Calabria, Puglia, Lazio e Campania.

Proprietà nutrizionali

I lupini contengono circa 114 calorie per 100g, suddivise come segue:

  • 58% proteine
  • 23% carboidrati
  • 19% lipidi

Nello specifico, 100g di lupini contengono:

  • 6,4g di proteine
  • 2,4g di lipidi
  • 7,1g di carboidrati
  • 6g di amido
  • 5,5mg di ferro
  • 45mg di calcio
  • 100mg di fosforo
  • 0,1mg di tiamina
  • 0,01mg di riboflavina
  • 0,2mg di niacina

Benefici e controindicazioni

I lupini sono adatti per l’alimentazione dei vegetariani e dei celiaci grazie al loro alto contenuto proteico e all’assenza di glutine. Inoltre, possono essere benefici per le persone con diabete poiché hanno un basso indice glicemico e possono contrastare l’accumulo di glucosio nel sangue. I lupini contengono anche steroli vegetali che possono ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” (Ldl). Possono essere inclusi in una dieta per perdere peso in quanto aiutano a controllare il senso di fame e l’assunzione di cibo. Inoltre, favoriscono il transito intestinale e aiutano a combattere la stitichezza.

Tuttavia, è importante consumare i lupini con moderazione poiché un eccesso può avere un effetto lassativo. Inoltre, le persone allergiche ad arachidi, lenticchie e fagioli dovrebbero evitare di consumarli. Se i lupini hanno un sapore molto amaro, è consigliabile non mangiarli poiché potrebbero contenere alcaloidi non rimossi che potrebbero causare avvelenamento con sintomi come febbre, confusione mentale, vertigini e aumento della pressione sanguigna.

Usi e ricette

I lupini vengono principalmente utilizzati come accompagnamento e per preparare polpette di legumi e burger vegetali. Per queste preparazioni, è molto facile utilizzare i lupini precotti che si trovano in vendita nei negozi di alimentari.

Da questi legumi si ottiene la farina di lupini, che viene utilizzata principalmente per preparare burger vegetali, polpette vegetali, pasta, pane, grissini, farinata, zuppe e vellutate, cracker, pastelle e panature, focacce e torte salate. Inoltre, i lupini interi sono deliziosi anche nelle insalate.

Come cucinare i lupini

Per sbarazzarsi della lupinina, una sostanza tossica presente nei lupini, questi legumi vengono cotti per bollitura e poi messi in ammollo in salamoia. In passato, i marinai mettevano i lupini direttamente in ammollo nell’acqua di mare. Grazie all’agricoltura moderna, oggi possiamo trovare lupini con quantità di lupinina inferiori rispetto al passato.

I lupini secchi richiedono un lungo periodo di ammollo per eliminare le sostanze indesiderate, quindi per un utilizzo normale in cucina è consigliabile acquistare lupini precotti, conservati in salamoia, pronti e sicuri per il consumo.