ortica

Ortica: proprietà e benefici

L’ortica è una pianta erbacea molto diffusa in Italia che cresce spontaneamente lungo i fossi, ai lati delle strade o su terreni abbandonati. Nonostante la sua abbondanza, molte persone la evita a causa dei fastidiosi pruriti che può causare.


Tuttavia, l’ortica è un alimento molto nutriente e gustoso se cucinata con cura.

In questo articolo scopriremo le proprietà delle ortiche, quando raccoglierle e come utilizzarle in cucina.

Ortica: dove cresce

L’ortica, nota anche come Urtica dioica, è una pianta erbacea perenne che si trova comunemente in tutta Italia. Predilige ambienti freschi e ombreggiati e suoli fertili, soprattutto quelli ricchi di azoto.

È spesso presente nei prati incolti, vicino a cascine o ruderi in campagna o lungo corsi d’acqua come fossi e torrenti. Durante il mese di Aprile, l’ortica raggiunge il suo periodo di massima vitalità, quando contiene più principi attivi e nutrienti.

Per raccoglierla senza farsi male, è sufficiente saperla riconoscere e indossare guanti spessi per evitare irritazioni cutanee.

Quando raccogli l’ortica, assicurati di prendere solo le cime e le prime foglie, che sono la parte più morbida e saporita della pianta. Una volta raccolta, maneggia l’ortica con cura e portala a casa. Presto ti spiegheremo come utilizzarla in cucina senza rischiare fastidiosi pruriti.

Fonte importante di sostanze nutritive

Le ortiche sono state consumate come alimento benefico da molti secoli, grazie alla loro crescita spontanea che permette di avere ottimi raccolti senza sforzo.

Le proprietà benefiche dell’ortica sono dovute alla presenza di numerose sostanze, tra cui vitamine, carboidrati e grassi polinsaturi. Essendo priva di colesterolo, è un’ottima alleata dell’apparato digerente grazie alla sua buona quantità di fibra, utile per il corretto funzionamento dell’intestino.

Inoltre, le ortiche sono ricche di sali minerali e vitamine, tra cui calcio, ferro, potassio e vitamine A, C ed E. Tuttavia, a causa dell’elevata concentrazione di istamina (che può causare irritazioni cutanee) presente nelle ortiche, si consiglia di evitare il consumo per chi è ipersensibile a questa sostanza.

In generale, l’ortica è un alimento adatto a tutti.

Utilizzata in numerose ricette deliziose

L’ortica è un ingrediente molto versatile in cucina e viene utilizzata in molte ricette come protagonista assoluto del piatto. Tuttavia, prima di utilizzarla, è importante rimuovere la sua capacità urticante lasciando le foglie e le cimette della pianta in ammollo per mezza giornata o conservandole in frigorifero per un paio di giorni.

Una volta preparata, l’ortica può essere utilizzata per creare numerose pietanze. Essiccata al sole, può essere usata come condimento per i piatti, come il prezzemolo o l’origano, o per preparare tisane e infusi. È perfetta per cucinare minestre e vellutate alle ortiche, frittate o torte salate dal sapore caratteristico.

Inoltre, l’ortica è un ingrediente ideale per primi piatti come pesto per la pasta o come base per un risotto particolare. Infine, i tortellini ripieni di ortiche e ricotta sono una vera delizia che sorprenderà i tuoi ospiti.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2022 - 2024 Talki.blog | Sito in aggiornamento.