lavello acciaio lavandino lavabo

Imparare a pulire un lavello in acciaio inossidabile può sembrare semplice, ma non è così facile come potresti pensare. Il calcare, i residui di cibo e la schiuma di sapone possono accumularsi rapidamente a causa dell’uso quotidiano.

E queste macchie non sono solo difficili da rimuovere, ma possono apparire evidenti e accentuate su una superficie in acciaio inossidabile.

Fortunatamente, ci sono metodi che puoi usare per eliminare queste macchie. E la buona notizia è che potresti già avere ciò di cui hai bisogno a casa per portare a termine il lavoro. Ecco come pulire un lavandino in acciaio inox per farlo brillare di nuovo.

Ecco come pulire il lavello in acciaio inox in modo rapido ed efficace per farlo brillare.

Come pulire un lavello in acciaio inox

Svuota e risciacqua

Prima di tutto, non puoi pulire il lavandino mentre è pieno di tazze e piatti. Quindi, svuotalo e rimuovi eventuali residui di cibo dal tappo. Dagli un rapido risciacquo per lavare via anche le macchie recenti.

Strofina con il sapone

Successivamente, ti consigliamo di utilizzare alcune gocce di detersivo per i piatti e una spugna non abrasiva per dare uno pulita preliminare al lavandino. Assicurati di pulire l’intero lavabo, comprese le pareti, eventuali fessure nascoste e attorno al foro del tappo. Non dimenticare di passare anche il rubinetto. Una volta fatto, sciacqua via l’acqua saponata.

Applica il bicarbonato di sodio

Mentre il lavandino è ancora bagnato, cospargi di bicarbonato di sodio tutte le superfici. Il bicarbonato di sodio è un ottimo detergente perché disgrega lo sporco e il grasso e può raschiare via le macchie, ma non è così abrasivo da danneggiare l’acciaio inossidabile.

Strofina il bicarbonato di sodio

Usa la spugna (assicurati che non sia abrasiva), strofina il bicarbonato di sodio nella direzione della grana dell’acciaio inossidabile. La grana dovrebbe essere visibile all’occhio se ispezioni la superficie, puoi anche sentirla se ci passi sopra le dita. Se unito all’acqua residua, il bicarbonato di sodio dovrebbe formare una pasta densa. Continua a strofinare fino a coprire l’intera superficie. Non risciacquare.

Spruzza con aceto

Per un potere pulente extra, ora ti consigliamo di spruzzare aceto bianco distillato sul bicarbonato di sodio. Ciò creerà una reazione chimica frizzante che dissolve e rimuove le macchie; questo è ciò che rende il bicarbonato di sodio e l’aceto ottimi nel pulire.

Può avere un odore piuttosto forte, ma l’aceto è eccezionale nel rimuovere filigrane e calcare, quindi conviene sopportarne l’odore. Attendi che la soluzione finisca di sfrigolare e quindi risciacqua.

Se non hai l’aceto a portata di mano, i limoni sono un’alternativa che puoi usare. Basta tagliarne uno a metà e strofinare una parte sopra il bicarbonato di sodio nella direzione della grana. Proprio come l’aceto, il succo di limone è utile per rimuovere il calcare, inoltre ha anche un ottimo profumo. Risciacqua una volta che hai finito.

Soluzioni resistenti alle macchie

Se le macchie sono ancora evidenti, dovrai utilizzare un detergente specifico. Assicurati che sia adatto per l’uso su acciaio inossidabile: alcuni detergenti e strumenti abrasivi possono danneggiare questa superficie.

In alternativa, puoi creare una soluzione fatta in casa unendo ¼ di tazza di cremor tartaro con una tazza di aceto bianco distillato. Questo formerà una pasta che puoi applicare direttamente su eventuali macchie ostinate. Tampona delicatamente con una spugna e poi lascia riposare per qualche minuto. Sciacqua poi la soluzione e ripeti se necessario.

Asciuga il lavandino

Una volta rimosse tutte le macchie, asciuga accuratamente il lavandino con un panno in microfibra. Questo è un passaggio importante perché l’acqua residua formerà filigrane fresche, rendendo superflui i tuoi sforzi.

Applica olio d’oliva e lucida

Ora che il tuo lavandino è immacolato, è tempo di farlo brillare. Applica un paio di gocce di olio d’oliva su un panno in microfibra e strofinalo sull’acciaio inossidabile, muovendo nella direzione della grana. Rimuovi l’eccesso e il gioco è fatto.

Suggerimenti per mantenere pulito il tuo lavello in acciaio inossidabile

  • Rimuovi eventuali residui di cibo e rimuovi immediatamente eventuali macchie. Più a lungo li lasci, più difficile sarà la pulizia.
  • Non lasciare ristagni d’acqua attorno al rubinetto, si formerà calcare una volta asciugato.
  • Allo stesso modo, prendi l’abitudine di asciugare il lavandino una volta che hai finito di usarlo. Ciò ridurrà la quantità di calcare in futuro.
  • Continua a pulire il lavandino quotidianamente, sarà molto più veloce e facile da pulire se lo fai.