ramen

Il ramen è uno dei piatti più popolari e amati della cucina giapponese, ma pochi sanno davvero quali siano le sue origini.

Questo piatto di noodle in brodo è diventato un’icona della cultura culinaria giapponese, ma la sua storia è ricca di influenze e tradizioni che risalgono a secoli fa.

Scopriamo insieme le radici del ramen e come questo delizioso piatto è diventato un simbolo della gastronomia giapponese.

Ramen: cos’è

Il ramen è un piatto semplice ma incredibilmente gustoso. Si tratta di una zuppa calda con noodles, verdure e varie guarnizioni. Mangiare il ramen è anche molto divertente: si utilizzano le bacchette, ma anche un mestolino per il brodo.

Esistono numerose varianti della ricetta, con ingredienti che vanno dalla carne al pesce, dalle spezie alle verdure. In Giappone, ogni regione ha la propria versione tipica. Grazie alla sua grande versatilità, è normale trovare ramen molto diversi da un ristorante all’altro.

Viene servito bollente ed è perfetto durante l’inverno, quando fuori fa freddo e ti riempie lo stomaco e il cuore.

In tutto il mondo, tranne che in Italia (almeno per ora), il ramen è il piatto preferito della cucina giapponese, molto più del sushi e della tempura.

Ma il ramen è molto più di una semplice zuppa. È il cibo dell’anima giapponese.

Le sue origini

Il ramen è stato inizialmente introdotto in Giappone dalla Cina. Durante il periodo Edo, Mito Komon, conosciuto anche come Tokugawa Mitsukuni, assaggiò il ramen servitogli da uno studioso confuciano proveniente dalla Cina, che si dice sia stato il primo ramen consumato in Giappone. Questo piatto si diffuse tra il pubblico durante il periodo Meiji e l’era post bellica, diventando noto come il cibo preferito della nazione grazie alla sua preparazione facile e al suo sapore delizioso. Attualmente, il ramen cinese e quello giapponese stanno gradualmente differenziandosi.

3 motivi per cui amarlo

  • La zuppa: il primo motivo di apprezzare il ramen giapponese è la zuppa. Molti amano il ramen per il suo brodo, e alcune persone lo bevono prima di gustare i noodles. Il segreto del ramen giapponese risiede proprio nel brodo, che trasforma un buon ramen in un piatto eccezionale. Il brodo di ramen, se preparato correttamente, ha una caratteristica unica: è uno dei pochi ingredienti capaci di far percepire l’Umami, il quinto sapore. L’Umami, che in giapponese significa “saporito“, è un gusto distinto dal dolce, salato, aspro e amaro, sconosciuto agli occidentali fino a poco tempo fa. La sua esistenza fu scoperta nel 1908 da un professore dell’Università di Tokyo, ma solo nel 2000 fu confermata dopo che un professore americano annunciò che gli esseri umani hanno recettori specifici per percepire l’umami. Da notare che l’umami è presente anche nel latte materno, quindi tutti ne hanno già sperimentato il gusto in qualche modo.
  • I noodles: il secondo motivo per cui il ramen è così amato nel mondo sono i noodles. Proprio come ci sono vari tipi di basi per le zuppe, esistono anche molti tipi di noodles. Un buon ramen deve avere il giusto spessore, forma e consistenza delle tagliatelle che si adattano alla base della zuppa.
  • Il modo in cui si mangia: il terzo motivo per cui il ramen è così amato nel mondo riguarda il modo in cui viene consumato. C’è un segreto dietro il suo consumo che contribuisce al suo delizioso sapore. In generale, i giapponesi mangiano il ramen succhiandolo rumorosamente. Questo potrebbe sembrare un comportamento grossolano e maleducato agli occhi degli occidentali, ma in realtà è la chiave del suo sapore unico. Questo modo di consumare il ramen non riguarda solo questo piatto, ma si estende anche a soba e udon. Succhiare il cibo è un meccanismo naturale che celebra la bontà del cibo e che tutti abbiamo fatto spontaneamente da bambini.

Conclusioni

Il ramen ha una storia ricca e complessa che riflette la diversità culturale e la creatività culinaria del Giappone. Questo piatto iconico è diventato un simbolo della cultura giapponese nel mondo, e continua a evolversi e adattarsi ai gusti e alle esigenze contemporanee. Con le sue radici profonde e la sua capacità di reinventarsi, il ramen rimane un elemento essenziale della cucina giapponese e una delizia per i palati di tutto il mondo.