frutta sorbole

Un tempo, le sorbole avevano una grande reputazione, ma nel corso degli anni sono diventate sempre meno popolari. Tuttavia, questi deliziosi frutti hanno un sapore eccellente e sono ricchi di preziose proprietà nutritive. Sono l’ideale per affrontare i tipici problemi di stagione.

Non hai mai sentito parlare delle sorbole? Vuoi sapere cosa sono le sorbole?

Continua a leggere e troverai tutte le informazioni necessarie per apprezzare al meglio questo frutto unico.

Cosa sono le sorbole?

Il Sorbus domestica, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, produce frutti che somigliano vagamente e in miniatura a quelli del melo e del pero. Questi frutti sono chiamati sorbole o sorbe e la pianta è nota per la sua bellezza e il suo potenziale ornamentale. Il sorbo è una pianta spontanea, tenace e autonoma che può raggiungere i 13 metri di altezza e ama il sole. Non richiede molta cura, ma i suoi frutti sono piccoli e spesso oggetto di desiderio per alcune specie di volatili, come i merli.

Se decidi di piantare un sorbo, devi avere pazienza, perché i frutti non saranno prodotti per i primi 15 anni di vita della pianta. Quando i frutti sono pronti per essere raccolti, hanno un aspetto selvatico e irregolare, con una forma tondeggiante o piriforme. Di solito raggiungono al massimo i 4cm di diametro e sono di colore giallo e rosso.

Tuttavia, le sorbole non vanno mangiate subito, poiché sono aspre e poco gradevoli. Come i cachi, legano la bocca e hanno bisogno di tempo per maturare attraverso il processo di ammezzimento. L’ammezzimento delle sorbole avviene sulla paglia, dove i frutti raggiungono una colorazione marrone e diventano dolcissimi e commestibili. Un proverbio popolare afferma che “Con il tempo e la paglia maturano le sorbe”, sottolineando l’importanza della pazienza e della perizia nel processo di ammezzimento dei frutti.

Come si mangiano

I romani antichi erano amanti del vino e delle sorbole sott’aceto, ma oggi sono difficili da trovare e sono considerate una prelibatezza per gli appassionati. Anche oggi si consiglia di consumarle con il vino o di essiccarle al sole. Il sorbetto alle sorbole sembra essere anche abbastanza popolare. Le sorbole sono ottime per liquori, confetture e salse da abbinare ai formaggi.

Proprietà e Benefici

Le sorbole sono ricche di vitamina C, calcio, potassio, zinco, acido malico e magnesio. La buccia, che è ricca di composti fenolici, non deve essere eliminata. Questi frutti hanno molte proprietà, come l’effetto diuretico, il rinfrescamento, la detergenza e il tonificamento. Grazie alla vitamina C, hanno anche un alto valore antiossidante che li protegge dai radicali liberi. La vitamina C favorisce anche la produzione di collagene, che è importante per l’elasticità della pelle, e supporta un buon funzionamento del sistema immunitario. I frutti maturi, in quantità di 100 grammi, forniscono un apporto calorico di 60 kcal.