stanchezza

Stanchezza: cause e rimedi

La sensazione di stanchezza è molto diffusa. Spesso si attribuisce alla vita frenetica di oggi, caratterizzata da numerosi impegni.

Tuttavia, se questa mancanza di energia diventa cronica e non è legata a momenti specifici, potrebbero esserci altre cause sottostanti che è importante conoscere per poter intervenire.

Cause più frequenti

  • stress
  • anemia
  • celiachia
  • problemi tiroide
  • vita sedentaria
  • sonno insufficiente
  • dieta troppo ricca di zuccheri e carboidrati raffinati
  • allergie

Stress

Non solo la salute mentale è influenzata dallo stress, ma anche il corpo può indebolirsi poiché mente e corpo sono strettamente collegati e in costante comunicazione. Spesso, un cambiamento emotivo positivo o negativo si riflette anche a livello fisico. La soluzione migliore per migliorare la situazione è affrontare la causa dello stress.

Anemia

L’anemia è una condizione caratterizzata dalla riduzione del numero di globuli rossi o della quantità di emoglobina nel sangue. Questa proteina, ricca di ferro, è fondamentale per il trasporto dell’ossigeno dai polmoni al resto del corpo. Nei soggetti anemici, il corpo non riceve abbastanza ossigeno e questo può causare affaticamento e stanchezza eccessiva.

Per migliorare la situazione, potrebbe essere sufficiente integrare nella propria dieta cibi ricchi di ferro o assumere integratori specifici, ma è sempre necessario consultare un medico per individuare la terapia più adatta alla propria condizione anemica, che può variare in base al tipo e alla gravità.

Celiachia

Il glutine è una proteina che si trova nel grano, nell’orzo e nella segale. Nelle persone affette da celiachia, questa proteina danneggia l’intestino tenue e causa sintomi quali gonfiore, diarrea, costipazione, gas, nausea, mal di stomaco, vomito e affaticamento. Quest’ultimo è causato dal fatto che la celiachia può anche provocare problemi digestivi a lungo termine e impedire all’organismo di ricevere i nutrienti necessari.

La soluzione unica per chi ha la celiachia è quella di evitare di consumare cibi che contengono glutine.

Problemi tiroide

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla situata nella parte anteriore della gola. Essa produce degli ormoni che regolano il modo in cui il corpo utilizza l’energia. L’insufficienza di ormone tiroideo può causare l’ipotiroidismo, una condizione che rallenta molte funzioni del corpo.

Gli ormoni tiroidei hanno recettori praticamente su ogni organo del corpo umano e la loro carenza può causare affaticamento, rallentando eccessivamente le vie metaboliche.

Il trattamento per l’ipotiroidismo consiste nell’assumere farmaci che sostituiscono l’ormone che la tiroide non può più produrre.

Vita sedentaria

Allenarsi troppo intensamente può essere dannoso, ma anche la mancanza di esercizio fisico può causare stanchezza e decondizionamento muscolare. Il corpo umano tende ad affaticarsi maggiormente quando viene sottoposto a uno stile di vita sedentario progressivo.

Questo significa che l’assenza di attività fisica regolare può rendere le normali attività quotidiane più faticose.

Per migliorare la situazione, è importante dedicare almeno qualche minuto al giorno all’esercizio fisico, anche se leggero.

Sonno insufficiente

Pur considerando le diverse esigenze individuali, gli adulti dovrebbero dormire almeno sette ore a notte per ripristinare il benessere fisico e mentale in vista della giornata successiva. La mancanza di sonno adeguato o di qualità sufficiente può compromettere il ritmo circadiano, ovvero il ciclo sonno-veglia, e causare stanchezza durante il giorno.

La soluzione ideale sarebbe dormire di più e meglio, ma se ciò non è possibile e i problemi di sonno sono indipendenti dalla propria volontà, è importante discuterne con il medico per individuare le strategie più efficaci per affrontarli.

Dieta troppo ricca di zuccheri e carboidrati raffinati

Il consumo di alimenti dolci o ricchi di carboidrati raffinati, come il pane bianco, la pasta o i pasticcini, può causare un aumento rapido del livello di zucchero nel sangue che fornisce energia immediata, ma nel tempo ha un effetto opposto, causando stanchezza.

L’eccesso di zucchero e carboidrati raffinati può portare alla resistenza all’insulina, impedendo al corpo di utilizzare lo zucchero per produrre energia. Pertanto, è importante limitare l’assunzione giornaliera di zucchero e carboidrati.

Allergie

Tra i sintomi più comuni delle allergie troviamo starnuti e lacrimazione, ma se non curate, possono anche causare affaticamento.

Ciò avviene perché il corpo deve lavorare intensamente per respingere l’allergene, richiedendo energia extra. Questo fenomeno può verificarsi sia con allergie esterne, come il polline o l’ambrosia, sia con allergeni interni, come gli acari della polvere.

Inoltre, i farmaci utilizzati per contrastare l’allergia, come gli antistaminici, possono causare stanchezza. Se si sospetta che la propria stanchezza sia causata da allergie, è importante consultare un medico per trovare il modo migliore di gestirle e non compromettere il proprio livello di energia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2022 - 2024 Talki.blog | Sito in aggiornamento.