cane denti

Il tartaro nei cani anziani può essere un problema frequente e fastidioso.

Tuttavia, esistono diversi rimedi naturali che possono aiutare a prevenire e ridurre l’accumulo di tartaro nei denti del tuo cane anziano.

In questo articolo, esploreremo alcuni dei migliori rimedi naturali per combattere il tartaro nei cani anziani, fornendo consigli utili e suggerimenti per mantenere la salute dentale del tuo fedele amico a quattro zampe.

Cause e rimedi naturali per il tartaro nel cane anziano

Gli animali anziani hanno maggiori probabilità di sviluppare il tartaro. Questo si forma a causa della calcificazione della placca dentale, che si deposita sui denti e nei solchi gengivali. È facilmente riconoscibile perché è duro e varia dal grigio al marrone. Le principali cause di questo problema sono l’alimentazione e la proliferazione batterica.

Cause

Il tartaro sui denti di un cane può avere diverse cause. Nella bocca del cucciolo si accumulano residui di cibo, cellule morte della mucosa orale e batteri. Le placche formate dalle cellule morte della mucosa orale aderiscono ai denti del cane, causando fastidiose conseguenze. La formazione del tartaro dipende dall’età (è più frequente nei cani anziani) e dalla razza del cane, ma anche dall’igiene. È importante mantenere un’igiene dentale costante e adeguata per prevenire problemi di salute come la caduta dei denti e infezioni più serie. Se il tuo cane mostra segni di dolore alla bocca, è importante consultare tempestivamente un veterinario.

Rimedi naturali

Un’alimentazione adeguata è fondamentale per prevenire la formazione del tartaro, soprattutto negli animali anziani. I cani anziani potrebbero necessitare di una dieta specifica per supportare la loro salute. Un alimento complementare, composto da ingredienti naturali, ricco di vitamine e proteine, può essere utile per aiutare il cane durante questa fase delicata della sua vita, in cui affronta un inevitabile declino mentale e fisico.

Non è solo importante ciò che il cane anziano mangia, ma anche come lo mangia. La masticazione è un altro aspetto da considerare attentamente. È consigliabile offrire cibo che pulisca la superficie dei denti durante la masticazione, preferibilmente cibi secchi anziché umidi. Esistono crocchette specifiche a questo proposito.

L’accumulo eccessivo di tartaro può causare dolore ai denti del cane.

In questo caso, un rimedio naturale principale è l’estratto di propoli. Diluire il prodotto con acqua e applicarlo sulla mucosa infiammata. Inizialmente il cane potrebbe provare fastidio e bruciore, ma poi ne trarrà beneficio.

Un altro rimedio è la calendula: versare 30 gocce in mezzo bicchiere d’acqua e spruzzare la soluzione sulle gengive con una siringa (senza ago). Prima e dopo la pulizia, la calendula è sicuramente utile poiché ha proprietà lenitive per l’infiammazione. In presenza di tartaro, è comunque consigliabile consultare il veterinario per trovare la soluzione migliore.

Come prevenire l’accumulo di tartaro nel cane

Sicuramente non è semplice, ma è importante abituare il cane fin da cucciolo alla pulizia quotidiana dei denti, almeno una volta al giorno. Utilizzare lo spazzolino è fondamentale per prevenire problemi nella bocca. Inizia delicatamente a massaggiare i denti del tuo cane con una garza e poi passa gradualmente allo spazzolino. Fortunatamente esiste il dentifricio apposito per cani, evita assolutamente quello per gli umani che potrebbe essere dannoso per Fido.

Ma l’igiene del cane non riguarda solo la bocca. Prenditi cura del suo corpo utilizzando prodotti naturali. Lo shampoo secco e l’acqua profumata possono essere utili per mantenerlo pulito e profumato anche quando non è tempo di un bagno completo. Questi prodotti contengono ingredienti specifici in grado di neutralizzare l’eventuale odore intenso e sgradevole del cane, mantenendolo fresco a lungo.

Conclusioni

È importante prendersi cura della salute dentale del nostro cane anziano per garantire il suo benessere complessivo. Utilizzare rimedi naturali come la pulizia regolare dei denti, l’alimentazione appropriata e l’uso di giocattoli masticabili può aiutare a prevenire l’accumulo di tartaro e a mantenere la bocca del nostro amico a quattro zampe in salute. Tuttavia, è sempre consigliabile consultare il veterinario per avere consigli specifici e un piano di cura personalizzato per il nostro cane anziano.